Sections

mercoledì 1 ottobre 2014

Tragitto Sole/Alpha Centauri

Diario di bordo
Dott. Espl. Spaz. Phoenix da Omega
Ultimo aggiornamento: 17 Settembre terrestre, 50027
Data: 1 Ottobre terrestre, 50028
  
Sono passati due mesi, più di un anno terrestre. Devo aver impostato male il timer della cella criogenica, evidentemente. In questo lasso di tempo la mia nave spaziale ha ormai oltrepassato l'orbita di Nettuno, ed è diretta verso Alpha Centauri. Dagli oblò vedo le stelle galleggiare nel vuoto, e bussare leggermente sul vetro con taglienti raggi gamma e incandescenze rosse, bianche, azzurre come una reazione nucleare.
Ah, finalmente lontano da questo noioso sistema stellare. Pensa, qui le uniche forme di vita senzienti fanno esperimenti nucleari sul loro stesso pianeta. E molti di loro sono convinti che a creare l'Universo sia stato un abnorme umano onnisciente, che secondo le loro strampalate teorie ha anche tempo di occuparsi di loro, impartire ordini e punire i peccati. Se solo conoscessero la verità... Potrei organizzare una spedizione correttiva per il prossimo secolo omegano, anche se il numero massimo di interventi per il sistema solare è già stato superato (non era stato proprio il Direttore, quando ancora era un Esploratore base, a fornire un linguaggio scritto alla popolazione umana?). Ma nell'ultimo millennio le condizioni di vita terrestre non sono migliorate... dovrei controllare se la legislazione sulla Sincronizzazione Planetaria fornisce clausole speciali per casi del genere.
Ho vissuto strane Realtà Dormienti, mentre ero ibernato. Le molecole a cui sono stato esposto hanno interferito con la produzione dell'Ormone Radice e durante il lungo sonno sono parzialmente sfuggito a questo corpo per infilarmi in quello dell'ultimo essere umano visto prima di partire. Dev'essere colpa di quel pesante e insalubre cibo che ho dovuto mangiare nei miei mesi di soggiorno sulla Terra. Il mio povero organismo deve averne risentito, data l'abitudine alle pillole nutritive.
Quale che sia la ragione, comunque, sono stato un adolescente umano con problemi d'ansia e di identità di genere (ebbene sì, gli umani sono ancora divisi in maschi e femmine, anzi in "uomini e donne"! Non è incredibile?), e andavo in una scuola che non soddisfava le mie esigenze cerebrali solo perché era quella che mi avrebbe offerto più opportunità di inserirmi, rotellina d'acciaio tra rotelline d'acciaio, in quella grande macchina ben oliata che è il mondo del lavoro umano. Non che ci fossero alternative molto migliori -- la scuola terrestre è un'istituzione incredibilmente primitiva, rispetto a ciò che potrebbe essere viste l'avanzamento compiuto dagli umani nelle scienze cognitive e nella tecnologia.
Ho letto un libro, quand'ero sulla Terra, che deve aver influenzato molto questo sogno. Deve chiamarsi... sì, dev'essere Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde. Il protagonista, se ben mi ricordo, è un medico che, dopo aver riflettuto a lungo sulla natura umana ed essere giunto alla conclusione che è veracemente duplice, crea una pozione capace di rompere le catene che rendono impotente la parte più oscura di ognuno di noi. E, dopo averla bevuta, scopre la sua natura malvagia.
No, il giovane umano del mio sogno non dev'essere poi così cattivo. La sua pozione è un intruglio di tempo libero (sì, gli umani dividono ancora "lavoro" e "tempo libero"! E poi mi chiedo perché la quasi totalità della popolazione ha problemi psichici!)  e amici irresponsabili, e i suoi atti malvagi non possono nuocere a nessuno se non alla  propria salute. A meno che un giorno non si metta a guidare un'automobile (sarebbe a dire un primitivo mezzo di trasporto su quattro ruote, e posso assicurare che i Terrestri non avrebbero potuto congegnare qualcosa di altrettanto dannoso e pericoloso) mentre le sue sinapsi sono colme di qualche Molecola Estranea, come ad esempio la 3,4-metilenediossimetanfetamina, che in questi decenni sembra andare per la maggiore. Oh, ecco, devo aggiungere alla lista delle Invenzioni Analizzate e Testate Personalmente anche le molteplici M. E. che gli umani hanno creato dall'ultima Visita. Ah, dolci e interessante casualità. Quei fragili esseri cercano nelle molecole qualcosa che faciliti le loro brevi vite, e finiscono per trovare sostanze che annoderanno ancora di più gli assoni dei loro deboli neuroni. Tutto sommato al giovane umano del mio slittamento di coscienza è andata bene, ma solo per prudenza. I suoi problemi d'ansia (è schedato insieme agli altri 1.268.193.028 terrestri con disfunzioni neuropsichiche), come spesso succede, gli hanno impedito di modificare troppo la sua condizione interna ed esterna ed ha peggiorato solo leggermente e reversibilmente il suo equilibrio psichico e biochimico.
Tornando al viaggio, ho appuntato in data odierna sul Registro Modifiche e Perfezionamenti l'aggiunta di un refrigeratore extra per gli Esemplari Vivi che mi è richiesto prelevare per gli esperimenti. Sono molto soddisfatto della cella criogenica, i tempi di recupero sono sempre più brevi e al risveglio non ho più l'intenso dolore alla testa che provavo con il modello precedente.
Lascio allo Psicoesaminatore i commenti sui miei scritti di oggi.




In realtà ho scritto questo pezzo a Luglio, in un momento di noia, e poi mi sono completamente dimenticato di pubblicarlo.
Il vostro Charlie ha deciso di riaprire il blog, folks! Nelle mie cinquantatrè settimane di assenza (ovvero 379 giorni) sono successe ben ventordici cose importanti e, ora che ho voglia di ricominciare a scrivere qualcosa, penso che il mio blog rinascerà dalle ceneri e si riempirà di unicorni scoreggiosi e simpatici numeri di contorsionismo mentale.

A prestissimoh. Chiedo venia per l'assenza.

Nessun commento: