Sections

lunedì 24 dicembre 2012

Savant

A me il Natale non piace un granchè, perché non ha nessun effetto positivo sul mio umore. Di per sé non è una brutta cosa, anzi, Natale significa anche vacanze.
Però, in questo periodo, ogni anno vedo solo tanta gente felice e contenta e pubblicità mielose e addobbi e luci e aiutohounacrisiepilettica.
Quindi, mi spiace, ma anche se non mi arrabbierò di certo se me ne farete, io non farò auguri di Natale.

Jordan in qualsiasi periodo dell'anno. Jordan natalizia. 
Ma non sono qui per fare il grumpy fish, bensì per annoiarvi ancora un po' con la mia depressione quasi-cronica.
Mmh. Sto scoprendo di essere dipendente dalla musica, e non solo a livello mentale, ma anche fisico. A volte ho delle crisi di panico, mi si chiude lo stomaco, non respiro, e tutto ciò se ne va solo quando infilo le mie cuffiette. Sono malata.
Il flash, comunque, non migliora le mie condizioni generali.
Infatti sto male, ancora, anche se forse inizio a capire il perché.
O meglio, l'ho già capito, solo che non ho idea di come fare per cambiare le cose, e soprattutto per cambiare me.
Il problema è: mi faccio troppe cazzo di seghe mentali, con buona pace della mia già minima finezza.
Non riesco a fare niente. Non so perché, ma non riesco. Piango, mi dispero, alimento il mio orrendo caos, ma nulla migliora.
Mi sento inferiore, superiore e pari. E mi sto rendendo conto che non riesco ad avere un opinione mia, ma che in invece tutte le mie congetture si accavallano tra il cervello e le ossa del cranio, non riuscendo a uscire. Forse è il motivo dei miei mal di testa, chi lo sa.
È come se mi spaventasse l'idea di sbagliare, pensando una cosa senza averla tagliuzzata e esaminata minuziosamente.
Ma so che è sbagliato, so che sono abbastanza intelligente da potermi sbilanciare senza smettere di guardare in faccia la realtà.
"E allora perché non la smetti di romperci le scatole e ti tiri fuori da questa situazione?", vi chiederete.
Non lo so neanch'io, a dire la verità.
Forse il problema è che non ho ancora scoperto cosa mi piace, e che continuo a vivere pensando al futuro, e che sono troppo concentrata sull'essere migliore invece che rendere la mia vita migliore.
Sto morendo. Non riesco a fare niente.

2 commenti:

Ilia Dianthe ha detto...

Sante parole, deve essere un virus perché credo di essere affetta anch'io dall'assenza di opinione propria e dall'ossessione di migliorarmi senza migliorare la mia vita T.T

Faber ha detto...

Mi associo a queste tue seghe mentali e a quest'odio per tutte le vacanze.
Anch'io mi sento un po Grumpy cat, solo perché non mi piacciono i pesci.