Sections

giovedì 13 settembre 2012

Day two.

(PREMETTO CHE STASERA ARRIVA UN POST SULLA RELIGIONE CON CONTENUTI SPECIALI. UHUHUHUH, ANTO, STAI PRONTA.)

Oggi mi sono persa due volte. LOL.
"Dov'è la 1H?" chiedo al bidello, che è sulla sedia a rotelle.
"Sali le scale, fai il corridoio e giri in fondo."
"Ok."
Salgo le scale sbagliate, torno indietro contromano tra la folla, percorro mezzo liceo, salgo le scale giuste ma imbocco il corridoio sbagliato, anche se era quello indicatomi dal bidello.
Torno al piano terra.
"Scusi, mi sono ri-persa, mi sa dire dov'è la 1H?" chiedo al secondo bidello, che mi indica la stessa strada.
Salgo le scale, imbocco di nuovo il corridoio sbagliato... e mi vedo venire incontro i miei compagni, visto che anche loro avevano sbagliato strada e stavano tornando indietro. :'D  E così arrivammo tutti sani e salvi in classe.
Prima ora: religione. Prof promettente, abbastanza giovane, dice che non vuole quaderni, vuole solo il libro e partecipazione, vuole che contestiamo ciò che dice e facciamo domande. Alleluja. (Rimanendo in tema.)
Seconda ora: matematica. Abbiamo V, quel prof che tutti dicono simpatico.
A me ricorda un po' l'insegnante di tecnica che avevo in prima media. (Tra l'altro hanno entrambi la pelata, LOL.) Simpatico, divertente, bravo, ma severissimo. Non so se mi piace. Cioè, so che, quando tra dieci anni ricorderò le mie superiori, nutrirò un'immensa gratitudine per lui (come è successo con quello di tecnica, secondo solo alle sue colleghe di matematica, inglese e quella di francese di terza)... ma non mi piace essere così sotto controllo. Non ci fa nemmeno guardare fuori dalla finestra. E a me piace guardare fuori mentre ascolto. Sigh.
Alla terza ora abbiamo conosciuto la prof di fisica.
E' alta un metro e quaranta, con i capelli tinti di rosso e un naso aquilino. (?) Ci ha fatto ripetere, IN ORDINE ALFABETICO (THOM BANANA, BANANA DI QUEL THOM DI BANANA), gli argomenti di matematica e scienze che ciascuno ha affrontato l'anno scorso nella sua scuola.
Ma Dio banana. Cioè, intendo dire, Thom banana. (#lol)
Come al solito, molto timidamente ho rotto il ghiaccio dicendo tutto. Tranne Mendel, me lo sono dimenticata.
E ho detto POLÌEDRI AL POSTO DI POLIÈDRI. La prof non me l'ha corretto, ma sicuramente l'ha notato. Sigh. Again. Fuck. Ok. Basta.
E vabbè. Alla quarta ora abbiamo avuto inglese. La prof è una di quelle con i capelli corti e tinti di nero, un po' gonfi, occhiali da gatta, camicia infilata nella gonna al ginocchio. L'ho vista e ho pensato: yeah, questa è forte. Mi ha ricordato la mia ex profe di inglese (NOOOOO LA PUDDU MI MANCA), appunto.
E ci ha fatto fare lezione subito. Vabbé, in inglese sono brava.
Prima di tutto ha scelto un nostro compagno e ha detto ad alcuni altri di porgli delle domande sulle sue vacanze. E faceva ripetere domande e risposte a studenti a caso ("Tu, ripeti; laggiù, ripeti... no, così...; tu...").
Poi ci ha detto: "Ora sapete come ha passato le vacanze R, scrivete un testo."
Ha fatto leggere il proprio testo ad alcuni di noi, tra cui io (solo perché, per una volta in vita mia, ho alzato la mano - cosa che NON FACCIO MAI, ma dico MAI).
Mi ha corretto solo una cosa, che tra l'altro ha corretto a tutti, e mi ha detto pure "that's nice". Solo a me.
:'D Quanto mi sento secchia a fare questa faccina. Mi sento secchia e basta. E odio sentirmi secchia. E odio raccontarvi di scuola. A me non piace la scuola, mi piace solo imparare. Non studiare, non prendere bei voti, solo imparare. E stare tutto il dì in una classe dove adulti rompi palle si divertono a fare i tiranni "perché a casa comanda mia moglie" (cit. prof V, LOL) mi stressa. Ed essere in competizione mi stressa. (E lo trovo infantile.) E dover soddisfare le aspettative del mondo. Non so perché tutti si aspettano qualcosa da me.
Che cazzo volete? VIAAA LASCIATEMI IN PACEEE ç_ç
Ma, per la prima volta, HO VOGLIA di fare le cose per bene, non à la cazzo come alle medie.
Giusto per stressarmi di meno la sera, quando mi capitava di dimenticare i compiti e cercare un modo per non farmi sgamare. (Non mi hanno mai sgamata. Addio bei tempi. ♥)
Oh, ora basta, che devo fare davvero i compiti. Di inglese. Si, ce li ha dati. Mi sta già meno simpatica. LOL
Non farò più post così noiosi sulla scuola, è deprimente per me e per voi. Semmai ne farò uno martedì, visto che purtroppo per me avrò la temuta educazione fisica. ç_ç
NON VOGLIO FARE IL TEST DI COOOOPEEEEER
MORIROOOOOOOOO'
Ciao.

ODDIO LO STRILLO DI THOM IN YOU È FANTASTICO.

3 commenti:

@µ†ø ∞ ha detto...

La temuta educazione fisica, per me, è domani DDDDDD:

GaiaCincia ha detto...

Ma ancora usano il maledetto test di Cooper? O.o Ma via, a educazione fisica bisogna divertirsi, che noia i test! D:

@µ†ø ∞ ha detto...

C'è un premio per te sul mio bloggino bloggetto, sono impazzita LOL