Sections

sabato 28 luglio 2012

Non volevo parlare di musica, ma eccomi qui

Ieri i Muse alla cerimonia d'apertura hanno dato buca.


"Fottuti Arctic Monkeys." Ma no, invece mi sono innamorata di Turner. E' bravo.
La cover di Come Together mi è piaciuta molto e la loro canzone I Bet You Look Good On The Dancefloor (titolo più lungo no?) era ben inserita, carina ecc. Ok, ci ho fatto un pensierino, sugli Arctic Monkeys.
Poi vabbè, Paul McCartney. Tanto di cappello. Anche se quando ho saputo che avrebbe suonato mi sono incazzata di brutto.
Ho pensato: perchè, dopo cinquant'anni, è ancora sulle scene? Si potrebbe rispondere: perchè alla fine è ancora tra i più bravi nel campo. Ok, è vero, anche se di inglesi celebri che avrebbero potuto suonare ce ne sono di più "meritevoli". Quattro a caso: Jimmy Page, Robert Plant, Brian May e soprattutto Mick Jagger.
Ma bisogna fare un po' di refresh, nonostante, cito lo stesso McCartney, "non sono io che devo lasciare spazio ai giovani, sono loro che si devono aprire la strada".
Poi però ho pensato: è stato il protagonista finale della cerimonia non tanto come musicista, quanto come personaggio. Insomma, chi non conosce i Beatles? Chi non ha canticchiato qualche volta Yellow Submarine, Hey Jude o, che so, All You Need Is Love? Io personalmente li conosco da quando avevo sei anni. Un giorno ho visto in un programma TV o qualcosa del genere la faccia di Lennon e l'ho riconosciuto senza che nessuno mi dicesse niente. E perchè? Perchè i Beatles sono parte integrante della nostra cultura. Altre band, magari migliori da un punto di vista musicale, non sono riuscite a entrare così nelle nostre teste.
Tornando a Paul, ha ancora forse quindici/venti primavere da vedere, quindi lasciamolo divertire. (E lasciamolo umiliare i giovani, eh :3)
Mi sono chiesta più e più volte: se Lennon fosse vivo, approverebbe? Peccato non poterlo sapere. Ma poi è probabile che non gliene sarebbe fregato nulla.


Ma basta con 'ste cazzate! Sono venuta su Blogger per scrivere uno dei miei cari vecchi post lamentosi ed emozionali, ma mi sono ritrovata a ragionare su un argomento che non centra un cavolo.
Mannaggia. Mi mancano le mie lamentele adolescenziali su Blogger.
Attiravano più pubblico. Mi sentivo apprezzata. (?)
Si vabbè, ho mandato al rogo l'ispirazione.
Ciaaaao.

PS: non vedo l'ora che il mio computer torni dal negozio. A quanto pare aveva le ventole intasate di pelo di gatto e si surriscaldava. Oh povero :3

1 commento:

Korê ha detto...

Devo ammettere che ieri ho guardato la cerimonia solo per i Muse....ma poi mi sono entusiasmata!!! Mi è piaciuta tantissimo!! Davvero una bella regia! Poi, la presenza di Paul non mi he per niente disturbata, continui a cantare fino all'ultimo giorno, anche perchè senno' mia madre oltre al giorno in cui è morto John Lennon piangerà pure il giorno in cui è morto Paul! ;) Anche io ho pensato a John Lennon.