Sections

martedì 31 luglio 2012

Immigrant Song

Salve a tutti, mi sono innamorata della voce di Robert Plant, ciao.



Ah-ah-aaaah-ah! Ah-ah-aaaah-ah!
We come from the land of the ice and snow,
from the midnight sun where the hot springs blow.
Hammer of the Gods will drive our ships to new lands, to fight the horde.
Singing and crying "Valhalla I am coming".

On we sweep with, with treshing oar,
our only goal will be the western shore!

Ah-ah-aaaah-ah! Ah-ah-aaaah-ah!
And we come from the land of the ice and snow,
from the midnight sun where the hot springs blow.
How soft your fields so green can whisper tales of gore
of how we calmed the tides of war.
We are your over lords.

On we sweep with treshing oar,
our only goal will be the western shore!

So now you'd better stop and rebuild all your ruins
for peace and trust can win the day despite of all your losing.



Ho come l'impressione che io e questi quattro diventeremo graaaandi amici.
Mi è bastato ascoltare una volta questa canzone per capirlo.
Nel pezzo da "on we sweep" a "western shore" sembra che crolli il cielo.
Gesù Cristo.

lunedì 30 luglio 2012

Sogni e scrittura.

Ieri passeggiata in montagna.
Divertente e stancante. Infatti stamattina mi sono svegliata alle undici e mezza.
No, a dire la verità alle sette mi sono alzata dal letto per un quarto d'ora: mi era venuta l'ispirazione per la trama del libro.
Poi, riflettendo proprio sui temi dell'embrione della mia opera, mi sono sentita malissimo, come mai prima d'ora. Non all'altezza. Stupida. Mi sono detta che per buttarmi nell'impresa titanica della scrittura dovrei aspettare. La trama ce l'ho. E mi piace. Non è banale, sa di nuovo. E così anche i personaggi. Ho evitato adolescenti magici con un passato difficile. Non che non mi piaccia quel tipo di romanzi (paranormal romance, fantasy, e così via), ma se ne sono visti troppi ultimamente.
Però, e c'è sempre un però, sono troppo inesperta per rendere bene tutte le idee che mi sono venute in mente.
Dunque aspetterò, imparerò, e poi mi butterò a pesce nella scrittura.
Yeha. Evvai. Intanto ho altri racconti un po' meno impegnativi in sospeso.
E poi posso sempre buttar giù le idee, e così via.
Comunque, dopo essermi sentita un totale schifo mi sono addormentata.

E credo di aver fatto uno dei più bei sogni della mia vita. Anzi, il più bello a pari merito con quello in cui baciavo sulla guancia un giovane Matt Bellamy quando aveva i capelli neri (epoca pre-primo album). Solo che in quello mi ero sentita felice in modo razionale ed euforico.
In questo felice in modo inaspettato, dolce e libero.
Adesso che ci penso era un sogno, nel complesso, stranissimo, ma dalla metà in poi è stata l'esperienza onirica più verosimile di sempre.
Ho sognato come potrei, dovrei e da oggi VORREI sentirmi.
Non come i geni psicopatici, le regine megalomani, i ragazzini tristi che la mia mente partorisce tramite l'immaginazione, e a cui poi dà vita con la scrittura.
Non come una vecchia ragazzina che si sente sempre inadatta e la cui mente non è mai dove dove dovrebbe essere.
Ma come una normale adolescente, felice nel suo piccolo, alle prese con i suoi problemi amorosi.

Oh cielo ti prego, fammi essere normale per una buona volta.
Non farmi pensare più del dovuto.
Fammi innamorare di un qualsiasi stupido un po' carino, come dovrebbe succedere e come è successo a tutti gli adolescenti sani della storia dell'umanità. Svuotami la testa da tutta questo schifo. Fammi essere normale.

[Così mi renderò conto che il pensare troppo mi salverà dal casino intorno a me. E tornerò a essere la psicopatica di sempre.]

sabato 28 luglio 2012

Non volevo parlare di musica, ma eccomi qui

Ieri i Muse alla cerimonia d'apertura hanno dato buca.


"Fottuti Arctic Monkeys." Ma no, invece mi sono innamorata di Turner. E' bravo.
La cover di Come Together mi è piaciuta molto e la loro canzone I Bet You Look Good On The Dancefloor (titolo più lungo no?) era ben inserita, carina ecc. Ok, ci ho fatto un pensierino, sugli Arctic Monkeys.
Poi vabbè, Paul McCartney. Tanto di cappello. Anche se quando ho saputo che avrebbe suonato mi sono incazzata di brutto.
Ho pensato: perchè, dopo cinquant'anni, è ancora sulle scene? Si potrebbe rispondere: perchè alla fine è ancora tra i più bravi nel campo. Ok, è vero, anche se di inglesi celebri che avrebbero potuto suonare ce ne sono di più "meritevoli". Quattro a caso: Jimmy Page, Robert Plant, Brian May e soprattutto Mick Jagger.
Ma bisogna fare un po' di refresh, nonostante, cito lo stesso McCartney, "non sono io che devo lasciare spazio ai giovani, sono loro che si devono aprire la strada".
Poi però ho pensato: è stato il protagonista finale della cerimonia non tanto come musicista, quanto come personaggio. Insomma, chi non conosce i Beatles? Chi non ha canticchiato qualche volta Yellow Submarine, Hey Jude o, che so, All You Need Is Love? Io personalmente li conosco da quando avevo sei anni. Un giorno ho visto in un programma TV o qualcosa del genere la faccia di Lennon e l'ho riconosciuto senza che nessuno mi dicesse niente. E perchè? Perchè i Beatles sono parte integrante della nostra cultura. Altre band, magari migliori da un punto di vista musicale, non sono riuscite a entrare così nelle nostre teste.
Tornando a Paul, ha ancora forse quindici/venti primavere da vedere, quindi lasciamolo divertire. (E lasciamolo umiliare i giovani, eh :3)
Mi sono chiesta più e più volte: se Lennon fosse vivo, approverebbe? Peccato non poterlo sapere. Ma poi è probabile che non gliene sarebbe fregato nulla.


Ma basta con 'ste cazzate! Sono venuta su Blogger per scrivere uno dei miei cari vecchi post lamentosi ed emozionali, ma mi sono ritrovata a ragionare su un argomento che non centra un cavolo.
Mannaggia. Mi mancano le mie lamentele adolescenziali su Blogger.
Attiravano più pubblico. Mi sentivo apprezzata. (?)
Si vabbè, ho mandato al rogo l'ispirazione.
Ciaaaao.

PS: non vedo l'ora che il mio computer torni dal negozio. A quanto pare aveva le ventole intasate di pelo di gatto e si surriscaldava. Oh povero :3

giovedì 26 luglio 2012

Test molto figo - La vendetta

Ripropongo! (PS scusate l'assenza causa computer a riparare.)
Metti l'iPod in modalità casuale e...

1) Come ti senti oggi? The End - The Beatles. Ma grazie...
2) Dove arriverai nella tua vita? Fear of Sleep - The Strokes. Wut?
3) Come ti vedono i tuoi amici? High and Dry - Radiohead. Sola e nei guai? Ma che...?
4) Ti sposerai? Leave Me Alone - Michael Jackson. AHAHAHAH mia mamma mi ci vede, scommetto! Vecchia zitella bisbetica!!!
5) Qual è la canzone adatta alla tua migliore amica? Right Now - Korn. Wtf. Really.
6) Com'è la tua vita? Sail to the Moon - Radiohead. Ambiguo e interessante.
7) Com'è stato il tuo liceo? Behind the Sun - Red Hot Chili Peppers. Mmh.
8) Qual è la tua filosofia di vita? Rock and Roll - Led Zeppelin. Ma FUCK YEAH!
9) Qual è la cosa più bella dei tuoi amici? Alone, Together - The Strokes. OMG.
10) Che hai in programma per questo week end? Sunburn - Muse. Farò la babysitter e ruberò nelle case dei miei clienti. Mmh, la cosa si fa interessante.
11) La canzone per descrivere i tuoi nonni? The Great Pretender - Freddie Mercury. Ma che...?
12) Come ti va la vita? Now I'm Here - Queen.
13) Che canzone verrà suonata al tuo funerale? A message - Coldplay. Wut.
14) Come ti vede il mondo? C'mon girl - Red Hot Chili Peppers. Ri-Wut.
15) Avrai una vita felice? My Name Is - Eminem. AHAHAHAHAHAH
16) Cosa pensano di te realmente i tuoi amici? Someday - The Strokes.
17) La gente, segretamente, ti brama? Karma Police - Radiohead. Ma che...????
18) Come posso essere felice? Balloonatic - Muse. Ma che cosa è!?!?!
19) Cosa farai nella tua vita? The Fool on the Hill - The Beatles. AHAHAHAHAHAH
20) Avrai dei figli? With a Little Help From My Friends. ODDIO ODDIO ODDIO QUESTA È BRUTTA. 21) Se un uomo su un camion ti avesse offerto una caramella, che avresti fatto? Devil in Her Heart - The Beatles. (Ebbasta con 'sti Beatles.) Ok, l'avrei ucciso.
22) Cosa pensa di te tua mamma? Been a Son - Nirvana. MI HANNO SCAMBIATA ALLA NASCITA CON UN MASCHIO. ODDIO.
23) Qual è il tuo più grande segreto? Life in a Glass House - Radiohead. Ci ha azzeccato! Incredibile!
24) Qual è la canzone del tuo peggior nemico? Especially in Michigan - Red Hot Chili Peppers. Speravo uscisse I Am the Walrus.
25) Com'è la tua personalità? Stuck in a Moment you Can't Get Out Of - U2. OMG che strano.
26) Che canzone verrà suonata al tuo matrimonio? Showbiz - Muse. ALLEGRIAAAA!

sabato 21 luglio 2012

Vegetariana per un mese (o più?).

Uhm, ciao, popolo di Blogger. Stanotte ho fatto un sogno stranissimo, che riguardava il titolo di una canzone (Just dei Radiohead... maledetto Yorke esci dalla mia testa!) e la morte. Bah. Sono sconcertata.

Comunque non sono qui per parlare di 'ste baggianate! Sono qui per parlare di dieta vegetariana, cioè conciliare il mio essere animalista con il mio essere poco attenta a ciò che mangio.
Allora, premettendo che io sono DAVVERO poco attenta al cibo (nel senso che mentre mangio non penso a ciò che sto facendo, semplicemente tengo gli occhi bassi forchettata dopo forchettata, con la testa altrove come sempre), non me la cavo poi così male. Mangio praticamente solo verdura, frutta, pane, pasta e zuccheri. Infatti non mi spiego come mai abbia la glicemia bassa. Boh.
In ogni caso, il mio ragionamento è: già di mio mangio pochissima carne, sopporto giusto i würstel, le scaloppine e le cotolette impanate (e SOLO quelle di mia nonna). Ah, e i salumi, ma a chi non piacciono? Pesce al massimo tre volte al mese, di solito polpo con patate (a questo sarà dura rinunciare, ma son dettagli). I molluschi mi disgustano, a parte le vongole.
Invece, adoro le verdure (tranne peperoni e melanzane!), i legumi (più che altro i ceci), la frutta, farinacei, latticini, insomma tutto, e non ho particolari pretese. Non chiedo ricette particolarmente complesse, anzi nella maggior parte dei casi non mi piacciono.
Mangio cose semplici, mi accontento, e se non c'è nulla che mi piace posso anche non mangiare.
Per me mangiare è un optional.
E quindi mi son detta: visto che devo salvare il mondo intero, umanità e esseri viventi in generale, perchè non approfittare di questi miei gusti e iniziare salvando qualche vita?
Non è che mi faccia orrore mangiare animali: sono estremamente razionale e scientifica da questo punto di vista. Gli esseri umani sono stati creati onnivori proprio dalla natura, dunque non c'è nulla di sbagliato nel mangiare animali.
Ma perchè non essere un po' meno umana e evitare questa... questo... boh, cannibalismo? Perchè pensandoci di cannibalismo si tratta. E' mangiare un essere vivente = proprio simile.
A parte che anche i vegetali sono esseri viventi, ma sorvoliamo. LOL. I vegetali a quanto pare non hanno coscienza di sè. No, aspetta, nemmeno gli animali hanno coscienza di sè. Però loro sentono il dolore.
Ok, visto che essere vegetariani è una cosa giusta, lo farò.
La dieta vegana mi è sembrata improponibile, con tutti quei cibi alternativi e così via... mia mamma impazzirebbe... e poi mungendo una mucca/prendendo un uovo ad una gallina
O almeno ci proverò per un mese (iniziato il 9 luglio) se sopravviverò continuerò per una vita.
Voi che ne dite?
Faccio bene?
I miei parenti non capiscono. LOL. Mia nonna mi prende anche in giro. Che tenera. E voleva farmi la pasta con le vongole perchè si era dimenticata che le vongole sono animali.
Ah, e tutti pensano che i vegetariani possano mangiare il pesce. "Non è carne." WTF?
Ci sentiamo presto!

PS: Thom Yorke è vegano ♥ LOL è stato lui a darmi l'idea!

giovedì 19 luglio 2012

Unintended

Mi ritrovo a cantarla ogni volta che imbraccio la chitarra.
Propongo il video inquietante.


martedì 17 luglio 2012

Screenagers. Screenagers everywhere.

Vi informo subito che domani pomeriggio dovrò portare il mio computer a far riparare: si spegne da solo quando collego tramite USB il cellulare o il lettore MP3. -.-" Antipatico. Non riesco mai a fare gli aggiornamenti al telefono nuovo per colpa sua! E' come se non riuscisse a gestire l'energia delle batterie del telefono/MP3. Bah. A quanto pare non è un virus di nessun tipo.
Quindi: se il problema è semplice, il computer sparisce per una settimana e poi torna come nuovo... se invece è più complesso sparisce per un mese o due! O anche tre! E io morirò di agonia! Più o meno.
Dovrò scrivere i miei racconti a mano o sul computer arcaico che non uso mai (è Windows XP e quindi non prende nemmeno l'ADSL, a meno che non compri un adattatore!). A internet potrò accedere tramite l'iPad di mia madre o con il mio cellulare, quindi farò una fatica immane a scrivere qui sul blog...
E non potrò andare avanti con il mio progetto di espansione della mia cultura musicale! Grave, molto grave!
Se non altro avrò più tempo per suonare la chitarra... e scrivere... perchè, non diciamoci baggianate (LOL che bel termine!): il computer lo uso per CAZZEGGIARE letteralmente su Facebook.
FB è una droga universale. Ragazze e ragazzine scrivono stati pseudo-poetici, condividono citazioni dalla dubbia provenienza, pubblicano foto pucciose e/o modificate, scrivono quei famosi stati-rivolti-a-qualcuno-ma-senza-specificare-a-chi, litigano ecc.. Ragazzi e ragazzini cercano foto di donne nude e giocano online a quegli odiosi giochi tipo Farmville intasandoti la bacheca di inviti. I giovani di medie e superiori in generale si divertono a fare i fighi bazzicando sulle pagine tipo questa o quest'altra senza aver mai visto una canna in vita loro, e senza avere una minima idea di cosa significhi essere rasta/hippie/chipiùnehapiùnemetta. Una cosa che non sopporto è che dicono di essere rasta/hippie/ecc. solo per avere una scusa per svicolare dalle responsabilità di studio, non pensare al proprio (e non solo!) futuro e così via. Capisco i figli dei fiori degli anni Sessanta che lasciavano la scuola per vivere DAVVERO all'insegna di pace, amore, libertà e della sincerità dei rapporti, ma questi ragazzini e ragazzine che predicano la legalizzazione della marijuana e poi sparlano tra di loro, mentono per pararsi il culo, sono orgogliosi, falsi, pensano sempre alla loro reputazione ma non si decidono a scavare nella loro testa o a farsi un'esame di coscienza mi sanno tanto di IPOCRITI. E se odio una cosa, è proprio l'ipocrisia.
Comunque, torniamo a Facebook droga universale.
Ognuno ha una pagina fatta per se, che lo tiene incollato per ore allo schermo.
Per alcuni ci sono pagine di concorsi fotografici. Per altri quelle di citazioni.
Per le Marten ci sono due pagine, una si chiama Age of Memes, l'altra Tre giorni di pace, amore e musica.
Voi starete pensando: predica bene e razzola male! Segue una pagina semi-razzista e un'altra che ha chiaramente un riferimento a Woodstock nel titolo! Ipocrita! Falsa hippie!
E io vi dico: no! Age of Memes è una famosa pagina che pubblica vignette di memes, e fa, tra altre cose, ironia pesante sulle disgrazie e sulle malattie. C'è chi lo sopporta e chi non lo sopporta: francamente io non lo trovo giusto ma la pagina in sé fa veramente sbellicare, quindi ci passo su. E l'altra pagina, molto meno famosa ma un po' di pubblicità non fa mai male, è una miniera di immagini di rock band varie! *Q*___  E anche di Woodstock, vabbè, ma l'admina non si gasa né s'atteggia a fattona. Apprezzo molto.
E' davvero una bella pagina, mi fa sentire immersa nel mio ambiente, non so se mi spiego! Beatles, Led Zeppelin, Queen ovunque! E Nirvana, Pink Floyd, Jimi Hendrix e così via.
Quindi passo le mie giornate fantasticando, ascoltando musica, e soprattutto NON FACENDO NULLA DI PRODUTTIVO O UTILE. Scrivo poco anche se sono piena di idee (spreco la rarissima ispirazione, quindi -.-"), suono poco anche se so che se voglio diventare una dea della chitarra dovrei mettermi sotto giorno e notte, non canto mai, di disegnare non se ne parla anche se pensavo di ricominciare, e così via.
E so di non essere l'unica.
Screenager, titolo della canzone dei Muse che dà il titolo al post, è una parola formata da screen+teenager. Schermo+adolescente. Non sto qui a mettervi il testo, anche perchè se non si conoscono bene i Muse può risultare difficile estrapolarne un qualche significato, ma in poche parole la canzone parla di come la tecnologia abbia assoggettato noi tutti, soprattutto i nati negli anni '90 (vedi anche: ME).
Ed è estremamente descrittiva. E anche un po' deprimente, ma incarna bene l'impressione generale che io, ed evidentemente Matt (il leader dei Muse), ho di questa faccenda. Pensate che Bellamy l'ha composta nel 2001, quando ancora Facebook e social networks vari non esistevano, quando i videogiochi erano sformati dai pixel, quando i computer erano lenti e abominevolmente ! Quella canzone è una specie di profezia, che si è perfettamente avverata.
Ve la posto, così per "allietarvi" la giornata con questa perla :3 (Ovviamente tratta dal mio album preferito, Origin of Symmetry... a proposito, oggi è il suo compleanno! :'D Auguri OoS!).
Anzi ve la metto live, così potete ammirare anche Matt in tutta la sua bruttezza. LOL. E' un genio quel ragazzo, non smetterò mai di ripeterlo.



sabato 14 luglio 2012

lunedì 9 luglio 2012

Eccoli.


Loro. Il mio fidanzato e il suo migliore amico. Che belli!


domenica 8 luglio 2012

I'm back!

140 mail non lette. Numero infinito di post di blog che seguo da leggere.
Più di venti capitoli ancora da leggere su EFP.
Morirò. Voglia di rimettermi in pari saltami addosso.
INOLTRE, due giorni dopo la mia partenza che fanno i Muse? Pubblicano Survival, singolo che "sponsorizzerà" le Olimpiadi! E non l'ho potuto sentire fino a ieri perchè non avevo nè computer, nè internet a disposizione!



E' bellissima. Somiglia un po' troppo a Innuendo dei Queen, ma più che altro per lo stile. No plagi, no party per gli haters dei Muse. Comunque sono solo un po' preoccupata per l'album, pensavo ci andasse peggio.
Il testo è un po' troppo tragico per le Olimpiadi e non è favoloso, ma ok. E poi la tragicità è il tratto principale dei Muse. Race, life is a race, but I'm gonna win, yes I'm gonna win.

Ho scritto qualcosina in questo periodo, ho persino pubblicato un testo su EFP.
Spero di aprire presto il blog delle mie storie.

Ho scoperto i Radiohead, come ho già detto, e li trovo magnifici. Thom Yorke diventerà un Dio per me.

Non ho altro da aggiungere, se non che presto scriverò un sacco di post più o meno interressanti.
Si beh, lasciamo perdere! Au revoir!