Sections

mercoledì 2 maggio 2012

L'adolescenza è soggettivamente orribile.

[Post nato come sfogo e diventato una previsione del destino della musica.]
Per me non ci sono mezzi termini. Mi fa proprio schifo. E' la piaga che affligge i ragazzi e le ragazze di tutto il mondo - quindi l'umanità, visto che i suddetti ragazzi e ragazze diventeranno gli adulti del domani.
Io sinceramente non me la passo nemmeno così male.
Vado bene a scuola. (Come voti, si intende. Poi, il resto...)
Non ho un ragazzo (Anche se un tizio si è interessato di recente. Mi sembrava tenero ma era troppo basso, e visti i 17 anni, non cresce più. E poi non mi piaceva.) e non mi piace nessuno (immaturi.), quindi niente faccende di cuore tipiche della mia età.
Le amiche me le sono scelta più che bene e ho un gruppetto ben saldo su cui posso sempre contare, benedette loro, quindi nemmeno false amicizie e gelosie varie - sempre tipiche di quest'età.

Il mio vero problema sono IO. Nella fattispecie, il fatto che penso troppo. La testa mi scoppia, mi faccio mille complessi, spreco energia utile rimuginando sui cazzi miei.

Ad esempio,
Ieri mi sono resa conto che il mio sogno è irrealizzabile. La cosa che mi ha spinto ad andare avanti per tutto quest'anno senza cedere è una falsa speranza.
Insomma, so che è infantile, e fa molto Barbie Wannabe, ma io in poche parole volevo fare la rockstar.
Che brutta cosa da dire.
Adoravo l'idea di poter far vedere al mondo il mio talento, conoscere gente, girare il mondo, e poter diffondere i miei ideali (di pace e amore, yes, BLABLABLA). L'immagine più ricorrente nella mia testa ero io (o meglio, la Me Ideale) in piedi su un palco a urlare alla folla... Che teneri, i fans. Io amo i fans, cavolo. Amo la relazione tra artista e fans.
Very very FAIGO.
Ma mi sono resa conto che IL ROCK STA MORENDO, che diventerà ciò che è, ad esempio, il jazz ai giorni nostri. Musica per intenditori, musica di nicchia, riservata ad un pubblico ristretto di amanti di quel genere.
Chi farà rock (quindi presumibilmente PURE IO) si accontenterà di suonare nei club mentre gli stadi e i palasport saranno invasi da qualcun altro.
L'ipotesi più probabile è che le popstar verranno prima affiancate, e poi sostituite, dai dj.
Io odio l'house e così via, quindi potete ben immaginare il mio sommo entusiasmo per questa prospettiva.
Ma non è detto che andrà così. Possiamo ancora fare qualcosa. Cambiare la musica. Cambiare il mondo.
Insomma, pilotare l'evoluzione della musica verso migliori orizzonti.
Perchè è facilissimo fare il dj, ti basta pigiare due tasti qua e là e sei già un gran figo. Inoltre non dimentichiamo che i dj di rado compongono roba loro (non a caso significa disk jockey).
Invece far correre le tue manine belle su una chitarra o un pianoforte, o agitarti alla batteria, o morire soffocato suonando la tromba/il sax (magari in sincronizzazione con altri musicisti, vedi band e orchestre) è un'altra storia.
Insomma, o si inventano nuovi strumenti, o gli strumenti già esistenti vengono usati in modo diverso.
Succederanno entrambe le cose, è logico.
Quando (ma soprattutto SE) potrò assistere in prima linea a quest'evoluzione della musica, vorrei che ci volesse talento per poter suonare negli stadi.
Capite cosa intendo? Non voglio che i dj diventino le nuove rockstar!
Voglio che i futuri monopolizzatori degli stadi siano persone con talento. Quindi dobbiamo intercettare l'house prima che diventi il nuovo rock. Dobbiamo, si, far evolvere la musica (che quasi ovviamente diverrà del tutto elettronica), ma in modo che ci voglia lo stesso talento e passione che ci vuole per essere un eccellente chitarrista, ad esempio.

Non so ancora come, ma mi sento in dovere di farlo.
I have to do it. I MUST do it.

6 commenti:

@µ†ø ∞ ha detto...

Non dire così, l'adolescenza non fa schifo, ti accorgerai che, andando avanti, quello che meno noterai sarà la scuola anche se t'impegnerai. Sarai molto più libera e potrai fare di più, incontrerai ragazzi carini e simpatici al liceo (si sta tutti insieme ed è molto meglio) ^^
Per quanto riguarda il tuo sogno, se c'è una cosa che ho capito è che nessun sogno è impossibile, il rock poi lo ascoltano in moltissimi, si sentono di più i bimbominkia perché sono appunto quelli, ma ci sono tantissimi che adorano il rock. Parola di liceale quasi bocciata xD

Vale☆ ha detto...

Sinceramente la musica fatta "con i computer" non mi crea nessun problema...o meglio,mi rendo conto da compositrice che la stessa canzone può essere accompagnata da chitarre,archi o sintetizzatori,non cambia.
Il fatto è che il suono del sintetizzatore (se non in casi rarissimi) mi rimbomba nelle orecchie e la cosa non mi piace.
Per non parlare dei testi..non hanno passione,sono due parole ripetute all'infinito.
Testo ripetuto all'infinito e una base che ti mette l'ansia.
Ecco perchè non amo la musica elettronica.

Persefone ha detto...

Per esserne appena uscita (e meno male!) sono d'accordo con te, l'adolescenza non è un granché. Almeno, dal mio punto di vista, poi magari per altri è il periodo più stupendo della loro vita.
Sul rock..sigh. Devo ammettere che anch'io ho sognato di cambiare la musica. Peccato che chissà perché negli ultimi tempi la mia voce, che non era malaccio, si è completamente guastata, ho comprato una chitarra e non la so ancora suonare, e non ho mai incontrato nessuno che volesse fare una band con me. A volte vorrei tornare ai tempi in cui tutti acclamavano i Doors, i Led Zeppelin o i Rolling Stones. Anche oggi ci sono dei buoni gruppi, ma sono in pochi quelli che li seguono veramente. :(

Anonimo ha detto...

Probabilmente è vero...la musica cambia ma bisogni apprezzare i pregi e i difetti,la musica ci "evolve" come si evolve la tecnologia o altre arti tipo la pittura che è diversa da quella dell'800!!
Riguardo all'adolescenza è un periodo che è segnato continuamente da periodi belli e periodi brutti, dipende da come uno li vive...i periodi belli sono quelli che passi con le amiche, a sentire la musica e cambi mentalità sorprendendoti di te stesso..i momenti brutti bene o male ci sono in tutta la vita ed è lì che devi metterti in gioco per riuscire a superarli @Muselife :D:D

ѕσgиαтяιcι тяα ι ℓιвяι ha detto...

C'è un premio per te sul nostro blog:
http://wwwthelibraryofdreams.blogspot.it/
;)

@µ†ø ∞ ha detto...

Marten!! Ciao ^^ c'è un premio per te anche sul mio blog xD