Sections

mercoledì 25 aprile 2012

Maladaptive Daydreaming?

La descrizione della mia vita. (In inglese, magari qualcuno di voi capirà.)
Non a caso, nel test ho fatto 100%. Ditemi che non sono l'unica.
(Almeno la mia migliore amica è nella stessa situazione, questo significa tanto ♥)



Maladaptive Daydreaming (MD) is a rare disorder that affects about 1% of the population. It is still being studied by psychologists, and there have been only a couple of landmark case studies on it. MD is in short, living in a fantasy world.Its onset is usually in early childhood, around ages 6-9, when fantasy and make-believe are appropriate. In these rare people, such a fantasy world becomes so rich and intense, that they cannot grow out of it. 
Unlike more serious disorders like schizophrenia or dissociative disorder, MD’s are completely aware that these characters are fake. The episodes can be stopped at will, although, depending on the severity of the case, and the intensity of the episode, this may be difficult. But, usually, if they enter an episode at an inappropriate time, they have the capability to exit it, and set it aside for later. 
MD’s have an entire world full of well-developed characters and complex plotlines that sometimes rival the creativity of books and movies. Some people who have this can also have symptoms similar to Aspergers Syndrome, ADHD or OCD. However, they may have one of these disorders with MD. 
People with MD are literally addicted to living in their fantasy world. They may spend hours, and even days on end in their fantasy world, at the expense of their real responsibilities. 
It is an addiction–much like alcoholism. Only the MD has an unlimited supply constantly available. Some enjoy the creativity it brings them, and may work through real life problems and difficult decisions through their fantasy world. They may write down their episodes in hopes of publishing it. MD is worlds apart from what the healthy day dreaming writers do but great authors of fiction books have been known to have the disorder. Others despise it, see it as a curse, and beg for a cure. 
It’s not that they cannot live in the real world. On the contrary, MD’s may live completely normal lives on the outside. They just have this going on inside their head. 
There are certain “triggers” which will set off an episode of MD. They can be anything, but the most common ones are music, books, movies and TV. However, the MD doesn’t always have to have these.Sometimes, any idea the MD runs across in the real world will resonate as true to a character, and they will slip into an episode. A few MD’s report actually doing research on a topic for later use in an episode. 
Many, but not all,MD’s have an accompanying kinesthetic movement that they do while in the fantasy world. It could be pacing, twirling, running, physically acting out situations or any number of things. Lots of people that say they have MD have reported that they will daydream while listening to music. Even hearing music will send some MDers into their fantasies, depending on the severity of their MD. If an MDer has a repetitive movement, they will often combine that and music, performing their movement to music while daydreaming. 
They may also exhibit facial movements as appropriate to the story they may be acting in their head. They may cry, laugh or smile according to what is happening in their fantasies. Since such an activity is socially unacceptable, MD’s usually seek isolation while in an episode. For example, they may turn on music in a darkened room, pace the floor, and whisper dialogue while they act out in fantasy. The MD is so entrenched in the fantasy, that they may become unaware of, or apathetic to, their surroundings. 
The MD may have a set of characters and plotlines they use regularly, although they can add new ones if they fit in the story. Many MDers are emotionally attached to the characters they create within their head. When they leave an episode, they can pick back up where they left off last time, or re-enact the same scene. They may have multiple stories going on, and may pick from characters to enact. The episode could last for hours, or even days, until the MD gets bored with the story and ready to re-enter reality. 
After long episodes, the MD may feel as if coming out of a trance. They almost may feel awkwardness or despise reality. 
Further, the consuming nature of the disorder requires neglecting many things, including social relationships. As a result, some, but not all, MD’s lack significant social companionship, and this can cause them to delve deeper into the fantasy world.

lunedì 23 aprile 2012

Premio Antares

Grazie mille a Persefone del blog Where is my mind? per avermi assegnato questo premio! (Dopo il quale credo che tornerò a scrivere post “normali” XD)



Le regole sono le seguenti:



  • Scrivere qualche parola di ringraziamento verso il blog che vi ha assegnato il premio (tanto lo fareste comunque)
  • Assegnare il premio a 5 blog
  • Spiegare quanto e perché é importante per voi il vostro blog

  • Cosa premia il Premio Antares (by Elisa):
    "Ho deciso di premiare quei blog che con le loro parole ti risucchiano, mi rapiscono, riescono ad emozionarmi nel profondo. Vorrei premiare quei blog che  mi coinvolgono con i loro post e che contengono significati profondi, talmente profondi da non poter essere colti a prima vista. Questo vorrei premiare."
    Allora…
    Assegno il premio a:

    Perchè questo blog è importante?
    Devo dire che, appena aperto, avevo poche speranze riguardo a questo blog! Non sapevo cosa scrivere, come “comportarmi”. Poi ho iniziato ad abituarmi a pubblicare le mie idee e così via, e sempre più spesso pubblicavo le mie “lamentele” e le mie riflessioni su Fly Away (allora “the Wall of Mar10”). Ultimamente ho iniziato a conoscere altri blogger e a visitare i loro blog sempre più spesso, partecipando a queste iniziative, commentando qua e là, insomma sentendomi parte di questa comunità di scrittori persi nel web. E devo dire che il motivo principale per cui tengo il blog è ormai diventato l’espressione dei miei pensieri e il confronto con i miei follower e blogger amici!

    E con ciò, dopo avervi avvisate torno alla normalità ^^

    sabato 21 aprile 2012

    Un altro premio!



    Ringrazio molto @µ†ø ∞ del blog un ©i€lø ∂i p€µsi€®i ★ per avermi assegnato il premio, che a quanto pare non riguarda solo moda e stile, ma anche blog "ordinari" come questo! :)
    (Aggiunta: grazie mille anche a Persefone di Where is my mind?!)



    Devo dire sette cose su di me...

    1. Sono una ragazza intelligente ma abbastanza introversa.
    2. Amo scrivere! (Scrivo meglio di come parlo, oltretutto.)
    3. Amo leggere...
    4. ...ma soprattutto amo la musica! Il mio gruppo preferito sono i Muse.
    5. Suono la chitarra e canto e non trovo nessun batterista o bassista per formare una band, quindi mi deprimo.
    6. I miei colori preferiti sono il verde, il blu, il bianco e il nero.
    7. Amo l'alba, il mio elemento è l'acqua, il mio segno è Scorpione!


    La regola dice che devo passare il premio ad altri quindici blog, ma non ho molto tempo ora, quindi ecco qui!

    Verrò ad avvisarvi presto...
    Ho un sacco di persone da avvisare, tra questo e gli altri premi, devo fare una lista! XD

    giovedì 19 aprile 2012

    ...e Premio Almohada!

    Ringrazio moltissimo @µ†ø ∞ di un ©i€lø ∂i p€µsi€®i ★ per questo premio!!!


    Il premio è per i blog che ci appassionano di più, per coloro tanto bravi a scrivere che ci fanno emozionare! Il premio ha le seguenti regole:

    1) Scrivi tre frasi (tue o d'autore) che ti rispecchino:

    Mi spiace, ne ho solo una. Non ho una gran passione per le citazioni:
    • Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo. -Gandhi

    2) Tagga 7 blog a cui vuoi assegnare il premio:


    3) Scrivi tre canzoni da te preferite:

    (SOLO tre???)

    • Muse - Citizen Erased
    • Muse - Twin
    • Nirvana - Blew


    4) Esprimi un desiderio...

    Se lo dico poi non si avvera!
    Ma tanto non si avvera lo stesso, quindi:
    FARE CIO' CHE VOGLIO DELLA MIA VITA.
    E' un desiderio personale, che non dovrebbe avere nulla a che fare con la mia volontà di fare del bene per il mondo, ma che purtroppo ce l'ha, visti i miei progetti di vita alternativa che SICURAMENTE, non ho dubbi, daranno una "brutta" immagine di me a vecchi e bigotti, in modo da lesionare la mia campagna di pace, amore, abolizione della discriminazione e infinite possibilità di vita per tutti.
    (NON SONO NORMALE.)
    Ma io voglio lo stesso fare ciò che mi pare.
    E' la chiave della felicità, almeno per me.

    5) Scrivi una parola che rappresenti il desiderio da te espresso.

    Libertà. (La seconda parola più abusata dopo Amore.)

    E con ciò vi lascio, scusate la mia assenza in questi giorni, vi spiegherò nel prossimo post ;)

    lunedì 16 aprile 2012

    Premio Dardos...

    Ringrazio moltissimo le ѕσgиαтяιcι тяα ι ℓιвяι del blog The library of dreams per avermi assegnato il premio Dardos! (Aggiunta del 19/4/12: grazie mille anche ad Alic di Alic is here! :])

    :D


    Questo premio riconosce i valori che ogni blogger dimostra ogni giorno, il suo sforzo per trasmettere valori culturali, etici, letterari, personali... che dimostra in ultima analisi, la sua creatività attraverso il pensiero che è vivo e rimane intatto nelle sue lettere, nelle sue parole.

    La regola prevede la premiazione di altri 15 blog...
    Ma io non ho molto tempo, così farò un'eccezione e... beh, direi che 10 possono andare xD
    Ed eccoli, in puro ordine alfabetico.


    1. Alic is here!
    2. Blue Moon
    3. Bookhaolic&tea
    4. Che bellezza
    5. Il Castello tra le Nuvole
    6. Il Diario Delle Streghe
    7. Il Pozzo dei Sussurri
    8. Il Rifugio degli Elfi
    9. My Crazy Life
    10. Ovunque Tu Vada
    11. P for Power
    12. Stargazer's Tides
    13. Stefany's World
    14. The library of dreams
    15. un ©i€lø ∂i p€µsi€®i ★
    Ok... Ecco a voi! Ben presto (purtroppo non stasera) vi avviserò della vincita!
    A domani ;)

    giovedì 12 aprile 2012

    Orecchini orecchini orecchiniiiii.

    Oh yeah, altri due orecchini! Fatti ieri prima di andare a lezione di canto ù.ù
    Dallo schema potrete notare, oltre al fatto che ho orecchie piccole e strane, le due piccole palline di metallo contrassegnate dal "2012".
    Uno in basso a sinistra e uno in alto a destra! :'D Che belliii era da tanto che aspettavo di farli.
    (Notare la perfezione dello schema fatto a regola d'arte in 10 secondi, con  gli orecchini fatti nella stessa occasione indicati con lo stesso colore XD)
    Quello nella seconda immagine, il più in alto, ha già una storia travagliata... ^^"
    Oggi, durante la verifica di arte, io, cioè l'unica idiota in grado di fare una cazzata del genere ho deciso così allegramente di togliere l'orecchino meno di ventiquattrore dopo averlo fatto.
    -.-" Ho riprovato a metterlo subito dopo averlo tolto, cinque secondi contati, e non si rimetteva più e sono stata circa tre anni ad agitarmi sul banco, facendo tentativi su tentativi, sempre più disperati XD (Avrò preso 0,6 AL MASSIMO nella verifica...) Il bello è che non sentivo dolore, nemmeno quando in ho cercato di mettere una spilla al posto dell'orecchino per vedere se entrava. (Sono abituata a mettere spille nelle orecchie, tanto!)
    Ho provato finchè non mi è venuta una crisi di nervi - causata anche da altri fattori che non ho voglia di spiegare adesso - e sono uscita dalla classe. Nel bagno mi hanno raggiunto Vale e Ivi, la quale mi ha rimesso l'orecchino (mentre Vale diceva "oddio oddio non voglio guardare" XD), visto che mi si era leggermente cicatrizzato dietro e per questo da sola non ero riuscita ù.ù
    Io sposerò Ivana!!! :D

    Voi avete orecchini o piercing? Se si, quanti?
    Raccontatemi un po'!
    A presto :D

    martedì 10 aprile 2012

    Sei mesi di vacanze fanno bene. Ma solo se due volte all'anno.

    E così, miracolosamente ho giá finito i compiti. XD
    In qualsiasi altra occasione avrei atteso fino all'ultimo minuto per poi ammazzarmi sino all'una di notte dell'ultimo giorno di vacanza (e svegliarmi la mattina dopo alle 5 perchè ancora non avevo finito.), ma oggi no!, sono stata più furba e li ho giá sterminati. (No, non terminati, sterminati, muahahah!) E non solo i compiti per domani, ma anche per dopodomani, e alcuni per venerdì.
    Peccato che, proprio per venerdì, mi manchi una recensione di un libro che non ho nemmeno iniziato, e per lunedì due temi ^^"
    Per il libro no problem. Per i temi OMG. OMG. Odio fare i temi. Odio piegare la mia capacità di scrittura alla volontà altrui, per così inutili fini!

    E poi, non dimentichiamo che probabilmente domani:

    • La prof riconsegna le verifiche di storia.
    • Devo fare almeno 10 minuti di corsa con la profe che mi guarda male, in una palestra squallida. (Ma forse questo venerdì...)
    • Mi attende, in ogni caso, un altro orribile giorno di scuola D:


    Per quanto riguarda la mia vita sono abbastanza contenta.
    Abbastanza. Più o meno.
    Mi sento artisticamente ispirata. Mi sento impaziente.
    Di essere libera e indipendente. Mi sento un'adulta nel corpo una stupida ragazzina.
    Sento come se potessi realizzare tutti i miei sogni ma questo corpo di stupida ragazzina non me lo permettesse.
    Mi sento, come al solito, non normale, ma mi va benissimo.
    Toglie di mezzo tutti quei paragoni con la gente che mi farebbero stare male, e che sono impossibili da fare visto come sono!

    In questa mia assenza da Blogger cercavo di dare un aspetto un po' psichedelico al blog. Perchè mi sento psichedelica. Perchè sono psicopatica, sarebbe meglio dire? (Solo che non trovavo sfondi decenti, né... né nient'altro. Quindi vabbè, così è perfetto.)
    Che poi è il segno che sono davvero cambiata, no?
    Fino a poco fa mi vestivo di nero e nero e ancora nero, grigio, nero, strappi, borchie, mischiato a uno stile femminile e da teenager.
    Poi questo cambio improvviso: capelli che non voglio più tagliare né acconciare, tantomeno piastrare (tanto sono carini così, riccioli e ondulati, castani chiari ^^ figuriamoci quando mi arriveranno alla vita, e si muoveranno con il vento o quando agito la testa *-*), non mi intessa più comprare vestiti, mi trucco di meno, non mi preoccupo di vestirmi in un determinato modo, sto tutto il tempo a scrivere, ascoltare la musica, suonare, ho voglie improvvise di vestirmi con magliette di colori sgargianti, jeans, e togliere le scarpe.
    Mi sento molto solare, ma non come il sole di mezzogiorno, ma come le prime ore dell'alba...
    Beh, a parte che tendo pericolosamente all'hippie, che non mi dispiace nemmeno un po' (forse dispiacerá ai miei, lol.), ora mi interesso la metà all'apparire e il triplo all'essere!

    Vabbè, avrete capito - già dal titolo che poco c'entra col contenuto - che questo è stato un post di sclero.
    E quindi adesso vado XD
    A presto...!

    giovedì 5 aprile 2012

    Kurt non c'è da 18 anni.

    E adesso mi commuovo.
    Mi sarebbe piaciuto conoscerlo, davvero.
    Forse perchè la musica, e quindi anche la SUA musica, ha fatto per me più di quanto abbia fatto il resto del mondo.
    E adesso che vedo questo schifo mi chiedo sinceramente se qualcuno al mondo saprà portarlo avanti.
    Non c'entra nulla con Kurt, ma penso che si suiciderebbe di nuovo se vedesse come siamo conciati... Boh, adesso vado in ritiro spirituale con All Apologies di sottofondo.
    Ciaaaaaao.

    mercoledì 4 aprile 2012

    My only fear

    La mia unica paura è di avere una vita normale.
    Non merito un posto da impiegata, o una visione ristretta del mondo, o inutili confini.
    Limiti e bugie, ne ho abbastanza.
    Non ce la faccio a reggere nemmeno l'idea.
    Io non sono normale, non voglio esserlo, e mai lo sarò.

    martedì 3 aprile 2012

    Storie, libri e immaginazione.

    Una delle cose più belle che abbia mai provato in vita mia è la sensazione di essere in un altro mondo.
    Mi fa sentire me, mi fa sentire al sicuro, mi fa sentire leggera.
    Essere in un altro mondo può significare due cose, se ti chiami Marten: immaginazione o filosofia.
    Ultimamente devo dire che se ne è aggiunta una terza, cioè l'ispirazione musicale, però è a sè stante...
    Per filosofia intendo ragionare su me stessa e sul mondo e sull'universo, cosa che faccio molto spesso e che mi rende un po' apatica e asociale (per fortuna lo faccio quando sono sola).

    E per immaginazione...
    Immaginare fa parte della mia vita. Lo faccio ogni giorno, da quando progetto i miei piani per il futuro (anche prossimo), a quando sono catapultata in una storia. Una storia che mi è stata ispirata da un libro o... mia.
    E' da quando andavo in seconda elementare mi invento storie. A 8 anni io e la mia migliore amica ci eravamo inventate ciascuna il suo mondo e la sua protagonista: ispirandoci ai cartoni, ai libri, agli anime trasmessi in TV, avevamo creato i nostri mondi e i nostri "alter ego", che si sono evoluti di pari passo con noi...
    Io pochi mesi fa ho abbandonato l'idea di scrivere un libro su quella storia. Avevo smesso di pensarci perchè non c'era una trama precisa: il mondo e i personaggi erano ben definiti, ma gli avvenimenti erano più da soap opera o telenovela che da romanzo fantasy (Rish, così avevo chiamato quel mondo, era una terra di elfi).
    Non fantasticando più su Rish i personaggi (tranne A, un personaggio interessante su cui forse scriverò una storia, che prima era il mio alter ego ma poi si è distaccata dalla mia personalità) hanno perso la realisticità e non sono più riuscita ad andare avanti: ho abbandonato la nave come Schettino.
    [La mia amica invece ci sta ancora lavorando anche se sono cambiate un bel po' di cose ♥ ù.ù]

    Ma il mio istinto da tessitrice di storie è troppo forte e così, ispirata dalla "nuova me" e da qualche idea qua e là, ho ricreato una storia tutta originale, che sta prendendo forma in questo ultimo periodo!
    La storia si svolge sulla Terra e non reca alcuna traccia di fantasy (semmai di fantascienza, vista l'ambientazione in un futuro abbastanza prossimo), anzi parla di guerra, discriminazione, rivolta, rapporti tra le persone, insomma tutto ciò che si agita nella mia testa incasinata ultimamente.
    I protagonisti sono J e L, un ragazzo e una ragazza, e altri che non starò qui a elencare (comunque tutti i personaggi principali si aggirano sui 23/26 anni) che dapprima non si conoscono tra di loro (alcuni si ma la gran parte no) e vivono un'esistenza da normali studenti, poi la guerra sconvolge le loro esistenze e si ritrovano nella stessa situazione. Segue una serie di separazioni e casini vari lunga e ancora imprecisa.
    Ovviamente non mancheranno le amicizie varie e nemmeno le storie d'amore, ma come avrete capito io non sono molto convenzionale nemmeno in questo settore, e le relazioni saranno insolite e non adolescenziali e comunque non saranno l'argomento principale del/i romanzo/i.
    Non so quando inizierò a scrivere, per ora butto giù le idee e mi immagino tutte le varie scene e intrecci.

    Non è l'unica storia in cantiere ma è sicuramente quella a cui mi sono affezionata di più! ♥


    PS: io quando penso alle mie storie me le visualizzo nella testa come fossero film o telefilm... e voi?
    Fatemi sapere come vanno le vostre storie se anche voi scrivete!
    A presto ^^