Sections

domenica 11 marzo 2012

Ok, sono strana.

Ri-scusate l'assenza, torno ufficialmente domani.
Che palle. Boh, sarà che cambio io, ed è cambiato radicalmente il mio modo di prendere la vita.
La vita è bella, tutti sono fantastici, vanno solo capiti, tutti hanno almeno un pregio, e se uno non ti piace basta che non vai lì a cercarlo. Amo osservare la gente, tutti sono così affascinanti. Eppure, non sono convinta di farne proprio parte, di questa gente. Ho una strana percezione di me stessa, e probabilmente è anche giusta: ho delle idee che non molti apprezzano, o che capiscono, e ho una personalità decisa e che va per una strada tutta sua. Mi ritengo anche molto coerente e leale, e con una mente aperta a tutto e molto tollerante, soprattutto per i cosiddetti diversi (da chi??). Però boh. Non parlo un granchè di me, di me nel modo più profondo. O meglio, lo faccio, ma non sempre, e con le persone che davvero possono capirmi. (Una. Ma anche lei... Mi sfugge.) Insomma amo il mondo, e voglio cambiarlo in meglio, ma mi vedo come un essere a parte e spesso straordinariamente indipendente da esso.
Il punto è che benchè io voglia bene al mondo intero, oltre al fatto che mi vedo molto indipendente da esso, ci trovo molti difetti. Mi sembra normale, comunque.

Quando una persona mi delude, credo che sia sempre un po' colpa mia perchè mi sono fidata, e anche se posso arrabbiarmi, non porto rancore nè odio. Cerco sempre di comportarmi in modo giusto ma non riesco a pretendere che gli altri lo facciano, anche se mi piacerebbe spingerli a farlo. Non so. Sono un'idiota.
Tornando ai difetti, uno è che la gente, benchè tu metta bene in chiaro le cose, capisce sempre come le pare.
E ancora peggio è che qualsiasi cosa tu dica lo devono sempre interpretare in modo malizioso.
Qui non dico la mia età perchè mi dà fastidio che abbiano pregiudizi, pensate un po'!
Come dicevo, sono molto tollerante, ed il motivo è che non si sa mai come puoi cambiare nella vita, e ognuno ha i suoi motivi per tutto. Ad esempio, non mi danno il minimo fastidio nè omosessuali o bisessuali, nè transessuali, tizi o tizie di colore, nè gente che si veste in modo inusuale o ha credenze diverse (e poi sono atea), o che ha un modo di vivere diverso dal solito. Anzi prediligo queste persone; se in strada ci sono una persona normale e un punk (così per fare un esempio), mi interesso di più al punk che non all'altro, perchè ho più da imparare da lui che non da uno normale, volendo vedere. Non me ne frega se si droga o se ha il sapone nei capelli o se è pieno di piercing (che poi a me piacciono pure i piercing!), sono apertissima ai confronti, non è che me lo devo sposare. Che poi chi lo dice che non me lo sposo, alla fine?
Stessa cosa per i gay. Che problema c'è con loro? Perchè non li volete far sposare? Perchè non possono entrare in chiesa (eccetto Lucio Dalla, vero? -.-") o adottare figli o vivere normalmente? Boh. Che poi, indipendentemente che uno sia tollerante o no, si tiene sempre alla larga se è dello stesso sesso. Ma sei scemo? Cioè se a una donna piacciono donne può comunque benissimo pensare che sei una cessa, non credere. Non capisco!
Sono tollerante anche perchè non si sa mai cosa può succedere. E se un giorno volessi andare a vivere per strada, o fare la Testimone di Geova, o diventare metallara hippie punk alternativa rasta, o mi innamorassi di una donna, o mi sentissi un uomo, o se sposassi un ghanese, o se... o se?
Eh? Come la mettiamo? Non è detta nessuna di queste cose, ma non si sa mai! E poi, come ho detto prima, mi piace la gente strana, ho gusti particolari pure per i ragazzi. Guardo sempre i capelli. Se sono rossi o molto scuri e magari anche che arrivano alle spalle. E il fisico, perchè odio, ODIO i muscoli, mi piacciono più i ragazzi magri e con le spalle dritte, ma non atletici, solo magri. Pure le mani perchè le dita dicono molto, se hai i calli sulle dita della mano sinistra probabilmente suoni la chitarra o se li hai sui palmi forse sollevi pesi - BLEAH... poi la pelle chiara.
Insomma, quando guardo un ragazzo tipo così, tutte fanno una faccia scandalizzata. A loro piacciono altre cose. "Che bel culo che ha..." "Oddio che muscoliiiii." Che gusti diversi abbiamo XD Mi piace sempre starle a guardare. Ecco, adesso mi sento scema.
Tornando al discorso principale...

Scrivo questo post perchè mi sento una sfigata inimmaginabile. Non triste, semplicemente sfigata.
A parte il fatto che per sfigata intendo una che non si interessa di essere notata.
No, non me ne frega. Non mi metto in mostra, cerco solo di essere sempre me stessa e non sforzarmi di sembrare chissà chi. Se vogliamo fare un'analisi coerente con l'argomento, non sono nemmeno così brutta. Sono alta, sarò uno e settantacinque, pure magra, vabbè non formosa ma mi preferisco così. Ho i capelli quasi ricci, anche, a me piacciono i capelli ricci (io ho più onde alternate a boccoli, non proprio ricci, sono un misto tra gli spaghetti di mia madre e i ricci neri di mio padre quando non era pelato), e sto cercando di farli crescere fino ai fianchi. Di faccia non sono un granchè, ho pure gli occhiali, ma ho un naso non troppo grande e più o meno grazioso e il viso ovale.
ECCO. Pare che nessuno noti che esisto. Mia madre dice che è perchè non mi guardo in giro e che comunque mi notano. Embè? A me non sembra vero.
Ieri. Oggi sono uscita al centro commerciale con le amiche per fare un giro.
Io volevo comprarmi qualcosa da mettermi al posto dei jeans, tipo non so, una gonna, magari, visto che non metto mai nulla di estivo e in questi giorni primaverili mi sento allegra e contenta. (Da quando in qua?) Invece no, a quanto pare si esce per 1: cazzeggiare. 2: farsi notare dai ragazzi. 3: farsi le foto...
Non che disapprovi: ognuno può fare ciò che gli pare! Però non sapevo che fossero dei motivi per andare in un centro commerciale... Cioè non per me, avrete capito che comunque mi va benissimo se qualcun altro lo fa.
Però boh. Mi sono divertita, certo, ed ero con persone che mi piacciono (una pure inaspettatamente! Pensavo fosse odiosa, e invece no.), però non capisco cos'è 'sta mania di farsi belle per trovare un ragazzo. Che poi quelli che cercavano erano tutti medio orientali o nordafricani, quindi con tutta probabilità musulmani. No, non sono razzista, l'ho spiegato prima. Il motivo è puramente pratico: pochi musulmani trattano le donne in modo paritario, e non ci tengo un granchè ad andare in giro tutta coperta da un velo. Insomma, cercavano ragazzi per farsi le foto?? Che è 'sta cosa??? Spiegatemi!
E loro le guardano tutti. Io no, perchè non mi metto in mostra, non sono appariscente, non riesco a vedere altro che ciò che c'è dentro ad una persona, ciò che gli piace fare e ciò che apprezza negli altri, e in un certo senso sto aspettando colui (o colei... ve l'ho detto prima che non si sa mai e non dò niente per scontato!) che dà importanza alle stesse cose. Faccio fatica a, ad esempio, baciare un ragazzo o divertirmi con lui (nel senso di fare la cosìddetta "gallina", come direbbe mia nonna, ma non io) se so che non è importante per me. Forse è perchè faccio fatica a mentire a me stessa.
Boh. Sto vaneggiando.

Ora, davvero vi devo salutare... Come al solito dimenticavo che domani mi interrogano.
Auguratemi buona fortuna, non voglio morire così giovane. (XD)
Buona serata :)

7 commenti:

Alic ha detto...

Che post lunghissimo!!! Ma l'ho letto tutto! xD
Mi è piaciuta un sacco la frase che hai scritto quando parli delle lesbiche tipo: anche se a una piacciono le donne può comunque pensare che sei una cessa!! xD E poi sono d'accordo con tutto quel discorso. Se uno gay automaticamente tutti i ragazzi gli stanno lontani... Secondo questa teoria anche se tu sei etero dovresti startene lontano dalle ragazze per paura che facciano apprezzamenti su di te... o no?
Anche io ho gli occhiali (evviva le talpe!) e ogni tanto mi girano anche un po' le scatole visto che ho gli occhi azzurrissimi e che gli occhiali viola non li mettono in evidenza, e anche a me non mi nota nessuno (nè ragazze, né ragazzi) solo i miei amici mi considerano. L'unica volta nella mia vita che qualcuno si è fermato a guardarmi è stato per la notte bianca dell'anno scorso, ma avevo un vestito corto a metà coscia! -.-" E comunque quella persona se mi avesse visto in jeans e felpa non mi avrebbe neanche guardato. Per questo sono felice di essere come sono ovvero priva di curve perchè in questo modo una persona che si interesserà a me lo farà semplicemente per quello che c'è dentro di me e non perchè ho due tette giganti, visto che non le ho. Ecco.
xD
P.S. Come hai fatto a rimettere il messaggio dei commenti sopra?!?!?!?! O.O

Vale☆ ha detto...

Ecco,come al solito d'accordo su tutto.
La gente non ti vede come quello che sei,ma come quello che VORREBBE che tu fossi.
Se sei bella sei una troia se sei "normale" sei una sfigata.
La gente è strana ;)

Marten ha detto...

Grazie del commento lunghissimo!!! :D
Vengo a risponderti così mi aggiorno un po' sui post che ho perso D:

Marten ha detto...

Grazie ù.ù Comunque sono strana più io che la gente D:

Anonimo ha detto...

Non capisco come tutti vogliano sempre tirare in ballo le altre persone, per giustificare la loro asocialità.
se vuoi che la gente ti veda per come sei, non devi startene sempre in disparte o sputtanare tutti, perché se no è normale che ti vedono x una che nn sei... secondo me dovresti cercare di apparire meno strana stando in mezzo alla gente e sentendoti parte di loro, ma senza sottometterti e fare la marionetta ai loro piedi... e vedrai che gli altri nn ti giudicheranno + come quella sfigata o asociale...

Marten ha detto...

Caro anonimo o anonima, evidentemente non hai capito il senso del post. Volevo solo informarti di una cosa: asociale significa persona a cui non piace stare in mezzo agli altri, che li allontana, che odia la gente. E io, se hai letto bene, non sono affatto così. La seconda cosa che mi pare tu abbia frainteso è che io non desidero essere notata, vivo bene così, i miei post non sono depressi o altro.
Quindi ci terrei a farti notare che il tuo commento è un tantino fuori tema :)
PS: tu lo sai, vero, che io so benissimo chi sei?

Oak Elfshimmer ha detto...

Ciao,

mi sono presa del tempo per sbirciare nel tuo blog e ho trovato questo post, traendo una conclusione: se tutti quelli che vengono definiti strani fossero le persone intelligenti che preferiscono dedicare, ad esempio, il loro tempo libero in maniera diversa allora probabilmente viviamo in un mondo di strani e, di conseguenza, stai leggendo il commento di una strana. ;)
Non cambiare idea per moda e continua a vedere il mondo con i tuoi occhi e non con quelli di un'altra persona e, anche se sarai un pesce fuor d'acqua, ti sentirai vera. O, almeno, io la vedo così.

Un saluto