Sections

martedì 11 ottobre 2011

Ciao, G

So che probabilmente non leggerai mai questa specie di lettera. Ma probabilmente qualche scassa coglioni ti verrà a dire che l’ho scritta. Ah, no, dimenticavo, questo blog è così sfigato che nemmeno i miei compagni di classe lo guardano. E che io mi vergognerò per sempre di averla scritta.

Scusa se non riesco a parlarti a faccia a faccia, so che sarebbe molto meglio... Ma davvero è COSI’ al di fuori delle mie capacità…


Volevo solo dirti che, anche se è fin troppo evidente (le sclerate con A, l'aria triste, le risate isteriche...), che mi piaci.
Non pretendo che a te importi più di tanto, mi piacerebbe solo che tu te lo ricordassi, una volta ogni tanto... Così, per sapere che esisto…


E vorrei che tu non stessi con E solo per fare, o solo perchè te l'ha chiesto lei tante di quelle volte da farti venire l'esaurimento nervoso (Come è già successo, quindi dovresti porti qualche dubbio).Ti vorrei chiedere il favore personale di stare con qualcuno che ti piaccia davvero, quando te la sentirai, anche se non credo di essere la persona adatta a dirtelo! Potrebbe sembrare gelosia, ma non lo è... solo, ci tengo a te :-)
Prova solo a chiederti se E ti piace davvero... Scusa se rompo. E prova anche a chiederti se lei ti è davvero così affezionata. Basta farsi solo leggermente furbi… Ma cosa te lo dico a fare, tu che non pensi male della gente come me :-)


In questi due anni abbiamo riso tanto, ti ricordi? E io ho fatto tante di quelle figure di merda... E tanti errori, errori nei tuoi confronti, mettendoti in difficoltà inutilmente quando il problema era mio. Anzi, quando il problema ero IO. E anche A mi ha cacciato nei guai parecchie volte.

In questi due anni ho cercato di essere la migliore amica che tu potessi trovare, anche quando ti dico che sei basso, anche quando ti prendo un po’ in giro o parlo con quella voce gangona da idiota.

In questi due anni non ti ho mai parlato di cosa provavo se non con i miei gesti, infatti tutti ci tengono a precisarmi che si nota parecchio… grazie, siete molto confortanti

E insomma, se dovessimo separarci proprio ora, e io dovessi prendermi una sbandata per un bel musicista figo un altro ragazzo (anche se sinceramente ne vedo pochi anche solo accettabili), tu rimarresti sempre il mio geme.

Posso solo pregare in qualche dio che questa lettera non capiti proprio sotto gli occhi di E. E’ che credo di non starle proprio simpatica: a volte mi chiedo se il mondo mi odi. Si, non sei l’unico che crede di essere un sacerdote della Sfiga. E nemmeno A dovrebbe vederla, perchè lo andrebbe a dire a tutto il mondo. COMPRESA E.

Ti voglio bene (Ok, forse questa non ci voleva… ma cos’altro potevo dire…),


Martina

PS per tutti quelli che leggeranno: per favore, vi supplico, abbiate pietà di me.

3 commenti:

Ale paga ha detto...

Sono A é ho letto tutto ma non dirò nulla promesso

Ale Paga ha detto...

a quanto pare non sono riuscita a non dire nulla.. ops!!!

Marten ha detto...

E io ti dico: va un po' a fanculo Pagani XD CULO FEEEES ahahahah...