Sections

sabato 2 aprile 2011

Adoro il venerdì.

Prime due ore: Storia. Una totale perdita di tempo se consideriamo che le cose ci entrano da un orecchio e ci escono dall'altro. Poi alle 10 arriva "le prof de français" e c'è un'altra ora di informazioni sprecate, solo che stavolta in lingua incomprensibile. Alle 11 l'agognata ricreazione, e poi "Scienze Motorie & Sportive", cioè ginnastica. A molti miei compagni piace, e anche a me piaceva (in un tempo molto remoto), ma visto che la Signora Dottoressa Reverenda Onorevole Professoressa S*****A mi sta leggermente sulle scatole direi che ha smesso di piacermi pure la sua materia. Poi c'è matematica, ma non 1h bensì 40min perchè tra cambiarsi e tornare in classe come una mandria di bovini perdiamo un casino di tempo. Poi la mia adorata mandria scende le scale molto rumorosamente e va a mangiare, per così dire, nella mensa. Ad esempio ierì sul menù c'erano "pasta" (plastica) all' "olio" (acqua, per risparmiare) e "pollo" (di gomma. Infatti se lo schiacciavi faceva sgnec); una mia amica nell'insalata ha trovato un moscerino, e neppure tanto piccolo, morto probabilmente per aver mangiato la lattuga radioattiva. Un po' di tempo fa c'era una cavalletta geneticamente modificata (cioè gigante) che vagava liberamente. A parte ciò, alle 14 più o meno in punto c'è la nostra adorata Miss Puddus, la profe di inglese. Io, incrociando le dita, aspetto e penso: Ti scongiuro, San bidello, fa' suonare il campanello. Santa bidella benedetta, fallo suonare molto in fretta. Così dopo vado via! Grazie tante e così sia. Poi, mentre la mandria se ne va dall'edificio color zucca ammuffita a piedi, in auto o col pulmino che sembra non arrivare mai, io vado a 1h e 30 di francese, un corso di potenziamento (e non di recupero!). Mi diverto molto e ridiamo sempre, spariamo un sacco di cavolate e la tipa madrelingua ci guarda male. Poi vado a casa. Ieri, come pesce d'Aprile, mi hanno detto che lo sciopero dei mezzi non era stato annullato. Me la sono fatta TUTTA A PIEDI. Come Giovedì. Mi fanno male i piedi!

Nessun commento: